it
+39 0971 46155 Lunedì - Venerdì 09:30 - 18:30

Una giornata dedicata allo sviluppo delle politiche giovanili

NEET: un giovane su quattro non studia e non cerca lavoro.

Nel 2020 i NEET italiani aumentano arrivando al 25,1% dei giovani. Nel Mezzogiorno l’incidenza è maggiore, raggiungendo il 33,9%. Questi sono solo alcuni dei dati del territorio lucano, presentati durante l’Open Event della scorsa settimana per il progetto Cowork4YOUTH, organizzato da EXEO LAB srl in collaborazione con il Polo Bibliotecario di Potenza e con la partecipazione della Regione Basilicata.

La mattinata dedicata al progetto Cowork4YOUTH, progetto di ricerca e analisi, finanziato dal programma EEA & Norway Grants, è stata ricca di interventi di esperti, i quali hanno messo in luce la necessità di intervenire sulle politiche locali, regionali e nazionali al fine di ridimensionare il problema dei NEET, attraverso misure concrete che possano agevolare la ricerca del lavoro.

Un sentimento di stanchezza, quello accusato dai NEET, come ha sostenuto il direttore del fondo EEA & Norway Grants, Gian Luca Bombarda, il che non li stimola verso il raggiungimento del loro obiettivo. Il giornalista Sergio Bellucci, grazie al suo preciso intervento, ha sottolineato l’importanza dell’utilizzo delle tecnologie digitali, diventate ormai fedeli compagne nella ricerca attiva di una occupazione. A supporto dei giovani vanno senza dubbio gli interventi previsti nel PNRR che, “integrati con fondi strutturali – come ha ritenuto la sociologa Lea Battistoni – potrebbero consentire alla regione Basilicata di dare vita ad un’esperienza pilota di programmazione strategica di un piano di politiche giovanili”.

L’impegno della regione Basilicata è stato sottolineato anche durante l’evento del pomeriggio con il progetto YouthSHARE che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze dei giovani NEET e di favorire l’ingresso dei NEET nel mondo del lavoro.

I due eventi sono stati un modo per riflettere e discutere sui futuri passi da muovere per aprire le strade ai giovani al mercato del lavoro.

Questa giornata di lavoro ha visto, infine, la partecipazione del direttore del Fondo EEA & Norway Grants, Gian Luca Bombarda, e dei partner dei progetti Cowork4Youth e YOUTHShare, tra cui Panteion University e University of the Aegean (Grecia), Economic and Social Research Institute (Irlanda), European Leader Association for Rural Development (Belgio), Initiative for Socio-Economic Analysis and Knowledge – ISAEK (Spagna).